Psicologia oncologica

Il sostegno psicologico è un alleato imprescindibile per chi affronta una diagnosi di tumore. Scopri come funziona il servizio di psiconcologia di inTHERAPY.

Che cos’è la psicologia oncologica

La psicologia oncologica o psiconcologia è una branca della psicologia dedicata alla relazione tra tumori e salute psicologica della persona. 

La psicologia oncologica osserva la risposta psicologica del paziente al tumore in tutte le fasi: diagnosi, trattamento, remissione, recidiva e cure palliative. Considera inoltre fattori psicologici, comportamentali e sociali che possono influenzare il processo patologico e di cura.

Riconoscendo che il tumore non ha solo impatto sul corpo, la psicologia oncologica pone al centro il paziente come persona e considera le sue esperienze uniche, i suoi bisogni emotivi e la sua storia psicologica.

Importanza della psicologia oncologica

Il tumore non è solo una malattia fisica: è un’esperienza umana che coinvolge il nostro modo di sentire, pensare e comportarci nel mondo.

Una diagnosi di tumore può innescare una serie di emozioni come shock, paura, tristezza a cui, nel corso della cura, possono aggiungersi stati di stress, ansia, depressione o altri problemi psichici. Queste condizioni di salute mentale possono essere sperimentate non solo da chi riceve una diagnosi di tumore, ma anche dai suoi familiari. 

Si tratta di fattori psicologici in grado di influenzare la risposta immunitaria dell'organismo ai trattamenti forniti, la capacità di prendere decisioni terapeutiche importanti, di sostenere emotivamente il trattamento e godere di una buona qualità di vita.

Prendersi cura dello stato emotivo del paziente è cruciale ed è parte della terapia stessa.

Il servizio di psicologia oncologica di inTHERAPY

inTHERAPY offre un servizio clinico di psicologia oncologica con possibilità di terapie individuali, domiciliari e di gruppo, rivolte a persone con malattia oncologica e familiari. 

Obiettivo del servizio è fornire sostegno durante l’intero percorso clinico.

Sulla base del modello teorico delle terapia cognitivo comportamentale, gli interventi sono finalizzati ad attenuare sintomi di ansia e depressione, migliorare le capacità personali di reazione allo stress, incrementare l’aderenza al trattamento, discutere di difficoltà pratiche, emotive o interpersonali connesse alla patologia oncologica e favorire un senso generale di benessere.

La terapia individuale del servizio di psicologia oncologica si pone come spazio sicuro per esprimere sentimenti e paure, imparando strategie pratiche per regolare le proprie reazioni emotive. In particolare, la consulenza rivolta ai familiari può contribuire ad alleviare la tensione emotiva e ad affrontare la sfida del cancro insieme al proprio congiunto.

La terapia di gruppo permette la condivisione con altri dell’esperienza che si sta attraversando, consentendo ai partecipanti di sperimentare maggiore senso di comunità e comprensione e minor isolamento.

Come si struttura il servizio di psicologia oncologica

Il servizio di psicologia oncologica di inTHERAPY offre al suo interno diversi percorsi.

Il percorso prevede sedute di psicoterapia individuale della durata di un’ora con frequenza settimanale. Le sedute sono incentrate sui seguenti temi:
  • Sostegno psicologico, approfondendo il significato e gli effetti che la patologia oncologica possiede per la persona
  • Psicoeducazione emotiva e tecniche di gestione delle emozioni negative Ristrutturazione cognitiva per l’accettazione della malattia e l’integrazione della stessa nella propria vita
  • Insegnamento di tecniche di rilassamento
  • Tecniche di coping per aumentare il senso di controllo del paziente su corpo e mente.
Le sedute di psicoterapia individuale hanno durata di un’ora con frequenza settimanale e sono incentrate sui seguenti temi:
  • Psicoeducazione emotiva e tecniche di gestione delle emozioni negative
  • Ristrutturazione cognitiva per l’accettazione della malattia e l’integrazione della stessa nella propria vita
  • Insegnamento di tecniche di rilassamento e di coping per la gestione delle fasi della malattia
  • Sostegno nell’elaborazione del lutto.
Il sostegno psicologico a domicilio ha durata di un’ora con frequenza settimanale. Si rivolge a persone con malattia oncologica e loro familiari e ha l’obiettivo di offrire:
  • Supporto e valorizzazione delle risorse personali e familiari
  • Contenimento delle sofferenze e dello stress intrapersonale e interpersonale
  • Promozione della comunicazione tra familiari, e tra familiari e paziente oncologico
  • Ascolto e informazione rispetto alle diverse problematiche che si presentano durante tutto il percorso di malattia.
Prevede incontri di gruppo a cadenza bisettimanale di durata variabile in base alla fase della malattia dei partecipanti. Il gruppo è omogeneo per patologia e prognosi. Il numero di partecipanti varia da un minimo di 4 a un massimo di 10. La terapia è incentrata su temi quali:
  • Psicoeducazione emotiva, condivisione emozioni e tecniche di gestione delle emozioni negative Ristrutturazione cognitiva
  • Insegnamento di tecniche di rilassamento
  • Problem-solving e condivisione di strategie di fronteggiamento delle situazioni problematiche.

Bibliografia

Fraterman, I., Reijers, I.L.M., Dimitriadis, P. et al. Association between pretreatment emotional distress and neoadjuvant immune checkpoint blockade response in melanoma. Nat Med 29, 3090–3099 (2023). https://doi.org/10.1038/s41591-023-02631-x

Domande più frequenti

No items found.

Inizia ora la tua psicoterapia con il percorso migliore per te.