Psicoterapia di coppia

La terapia di coppia cognitivo comportamentale migliora le dinamiche relazionali e il benessere dei partner.

A cosa serve la terapia di coppia

Capita spesso che una coppia attraversi dei momenti di crisi, ovvero delle fasi in cui entrambi i partner sperimentano un malessere reciproco, in cui prevalgono emozioni e stati d’animo negativi provati dall’uno nei confronti dell’altro. I tentativi dei partner di affrontare la crisi a volte non hanno successo e possono persino alimentarla (Dattilo, 2010).

La terapia di coppia è un percorso di trattamento per partner in crisi che non riescono a superare da soli le loro difficoltà relazionali. Si tratta di una soluzione utile ed efficace quando le incomprensioni e i problemi tra i partner diventano ingestibili (Guazzo, 2008). I momenti di crisi possono essere legati a diverse situazioni di vita. Si può quindi ricorrere alla terapia di coppia in caso di conflittualità  relazionale, nei processi di separazione ma anche per gestire problematiche riguardanti la genitorialità e la sessualità.

Come funziona la terapia di coppia

La psicoterapia di coppia è un percorso di trattamento rivolto a entrambi i partner e condotto da un terapeuta esperto, il cui obiettivo è aiutare i pazienti a individuare e gestire le problematiche insorte all’interno della coppia.

Questo tipo di terapia aiuta le coppie (siano esse sposate o meno, conviventi o no, eterosessuali o omosessuali) a modificare le dinamiche disfunzionali e a superare i sentimenti negativi attraverso una diversa percezione dell’altro e un cambiamento dei pensieri e del comportamento di entrambi i partner (Lo Iacono, 2004).

La psicoterapia di coppia inTherapy

inTHERAPY propone dei percorsi di terapia di coppia a orientamento cognitivo-comportamentale.

Il percorso di terapia di coppia erogato da inTHERAPY prevede:

  1. Un primo incontro di coppia
  2. Un incontro individuale con ciascun partner di valutazione psicodiagnostica
  3. Un incontro di restituzione di coppia (in cui viene esposto alla coppia quanto emerso dalla valutazione psicodiagnostica) e di definizione degli obiettivi terapeutici (vengono illustrate alla coppia le aree su cui lavorare e gli obiettivi da raggiungere con il percorso terapeutico)
  4. Inizio della terapia di coppia vera e propria

La terapia di coppia cognitivo-comportamentale

La terapia di coppia cognitivo-comportamentale si concentra sul legame tra pensieri, comportamenti ed emozioni dei partner per aiutarli a migliorare la comunicazione e a giungere alla risoluzione dei problemi (Epstein & Zheng, 2017).

Questo tipo di psicoterapia di coppia infatti si basa sulla premessa che i pensieri causano emozioni e comportamenti (ad esempio, il pensiero "non ti importa di me" può portare a emozioni come rabbia e tristezza e a una insistentei ricerca di attenzione). Sono queste emozioni e questi comportamenti, secondo la terapia di coppia cognitivo-comportamentale, che portano la coppia a cercare un intervento. Obiettivo della terapia è quindi aiutare i partner a riconoscere e modificare i pensieri e gli atteggiamenti disfunzionali, in modo da migliorare la qualità della relazione e diminuire il disagio emotivo (Epstein & Baucom, 2002; Epstein e Zheng, 2017).

La psicoterapia di coppia cognitivo-comportamentale mira inoltre a rafforzare le capacità comunicative dei partner, così da poter rivelare in modo sicuro all’altro i propri bisogni ed emozioni, senza il rischio di reazioni negative. Pertanto, invece di incolparsi a vicenda, i partner imparano a esprimere i propri sentimenti e bisogni utilizzando regole e tecniche di comunicazione e ascolto.ùLa terapia di coppia cognitivo-comportamentale aiuta quindi i partner a:

La terapia di coppia cognitivo-comportamentale aiuta quindi i partner a:

  1. riconoscere i pensieri e gli atteggiamenti che causano problemi relazionali
  2. modificare tali pensieri e atteggiamenti disfunzionali
  3. migliorare le capacità comunicative

La terapia di coppia cognitivo-comportamentale è efficace?

Numerosi studi hanno documentato l’efficacia della terapia di coppia cognitivo-comportamentale, non solo nel migliorare le dinamiche relazionali tra partner, ma anche nel migliorare il benessere psicologico e fisico dei singoli partner (Epstein & Zheng, 2017).

La terapia di coppia cognitivo-comportamentale è ormai entrata a pieno titolo nell’ambito della terapia rivolte alle problematiche delle relazioni di coppia e figura in primo piano nella maggior parte dei più importanti manuali del settore (Dattilo, 2010).

Riferimenti Bibliografici

  • Bodenmann G, Kessler M, Kuhn R, Hocker L, Randall AK. Cognitive-Behavioral and Emotion-Focused Couple Therapy: Similarities and Differences. Clin Psychol Eur. 2020 Sep 30;2(3):e2741. doi: 10.32872/cpe.v2i3.2741. PMID: 36398146; PMCID: PMC9645475.
  • Dattilo F. M. (2010). Cognitive-behavioral therapy with couples and families: a comprehensive guide for clinicians, New York: Guilford pressEpstein N. B., Zheng L. (2017). Cognitive-behavioral couple therapy. Current Opinion in Psychology, 13, 142–147. 10.1016/j.copsyc.2016.09.004
  • Epstein, N. B., & Baucom, D. H. (2002). Enhanced cognitive-behavioral therapy for couples: A contextual approach. 10.1037/10481-000
  • Guazzo, E. (2018) Terapie di coppia in ambito cognitivo- comportamentale. Psicoterapeuti in-formazione.
  • Lo Iacono G. (2004). Gli homework nella psicoterapia cognitivo-comportamentale di coppia. In Baldini F., Homework: un’antologia di prescrizioni terapeutiche, Milano: McGraw-Hill

Domande più frequenti

No items found.

Inizia ora la tua psicoterapia con il percorso migliore per te.