Terapia mansionale integrata

Come trattare i disturbi sessuali in modo efficace e in breve tempo con la Terapia Mansionale Integrata.

Che cos’è la Terapia Mansionale Integrata  

La Terapia Mansionale Integrata rientra tra gli approcci più efficaci nel trattamento delle problematiche sessuali. Si tratta di una terapia per le disfunzioni sessuali breve e strategica, direttiva, orientata a uno scopo preciso quale modificare comportamenti, emozioni e credenze sulla sessualità. 

Com’è strutturata la Terapia Mansionale Integrata

In un percorso di Terapia Mansionale Integrata i primi colloqui vengono utilizzati per la ricostruzione del problema e la sua definizione in termini adeguati alla terapia cognitivo comportamentale (definizione del contratto terapeutico e degli obiettivi della terapia). 

L’intervento, che può essere sia individuale sia di coppia, propone una serie di prescrizioni di comportamenti sessuali, le cosiddette mansioni, che hanno l’obiettivo di intervenire in 4 aree specifiche implicate nella sessualità, a seconda della valutazione iniziale da parte del clinico:

1) LA CONOSCENZA DI SÉ

Riguarda la conoscenza personale e comportamentale del proprio corpo, delle risposte sessuali a partire dall’esplorazione visiva e tattile. L’esplorazione dei pensieri, del dialogo interno, del proprio immaginario e dei propri contenuti emozionali, ottenuta con il processo di auto osservazione.

2) LA CONOSCENZA DI SÉ CON L’ALTRO

Il partner diventa uno specchio in cui osservarsi, sempre su tre livelli: a) comportamentale, in riferimento al corpo e alle risposte sessuali del partner; b) cognitivo, inteso come scoperta della risposta emotiva e dei desideri del partner; c) relazionale.

3) LA CONOSCENZA DEL PROPRIO PIACERE E DEI PROPRI VISSUTI

Possibilità di sperimentare il piacere sessuale, di scoprirlo nel suo aspetto individuale e di entrare in contatto con le proprie emozioni.

4) LA CONOSCENZA DELL’INTIMITÀ DI COPPIA

L’esplorazione dei comportamenti utili a procurare reciprocamente piacere, nonché l’esposizione a livelli di intimità crescente con la condivisione delle emozioni sessuali, allo scopo di sperimentare l’affidamento reciproco come traguardo in un processo di cooperazione.

Gli interventi cognitivi della Terapia Mansionale Integrata 

La Terapia Mansionale Integrata integra interventi di matrice più cognitivo comportamentale, quali: 

  • Illustrazione delle tecniche di psicoterapia cognitiva utili nel trattamento, del razionale sottostante e dei dati di letteratura a supporto.
  • Riconoscimento e cambiamento dei pensieri disfunzionali relativi all’immagine di sé e del partner, quali l’identità e il ruolo sessuale, la sicurezza di sé e il potere, l’autostima e la gradevolezza estetica, la conoscenza di ciò che si desidera e da cui si ricava piacere.
  • Analisi ed eventuale riformulazione di idee e concezioni erronee sulla sessualità e sul piacere.
  • Focus sul perfezionamento e l’apprendimento di varie abilità (sessuali, sociali, di problem solving, di contrattazione e negoziazione). 

Bibliografia

  • Fenelli A., Lorenzini R., Clinica delle disfunzioni sessuali, Carocci, Roma, 1999 (1° edizione 1991).
  • Dèttore D. La terapia sessuale. In Galeazzi A., Meazzini P.  (2004), Mente e comportamento. Trattato italiano di psicoterapia cognitivo-comportamentale. Giunti Editore: Milano.
  • Kaplan, H.S. (2000). Disturbi del Desiderio Sessuale. Mondadori.
  • Boscia, F., Simoncelli, C. (1997). Diagnosi e trattamento delle disfunzioni sessuali. Franco Angeli: Milano.

Domande più frequenti

No items found.

Inizia ora la tua psicoterapia con il percorso migliore per te.